Prima città in Italia sia per il numero di osservazioni e specie osservate, che per il numero di partecipanti, nella “Top 10” delle città europee, 43° posto tra le 445 città che hanno preso parte alla manifestazione internazionale per il censimento della biodiversità urbana, nota come “City Nature Challenge 2022”.
Un successo che premia gli sforzi portati avanti dai rappresentanti del Mu.Ma, Carmelo Isgrò e Carolyn Berger e dei rappresentanti delle istituzioni (Area marina protetta e Comune). Nella città del Capo la CNC2022 ha coinvolto oltre 250 partecipanti (in aumento rispetto allo scorso anno) che hanno realizzato all’interno dei confini del territorio comunale oltre 10.000 osservazioni (quasi il triplo delle 3390 dello scorso anno). Inoltre, sono state censite oltre 1.500 specie (in aumento rispetto alle 800 individuate durante la CNC2021), grazie alle identificazioni delle osservazioni caricate sulla piattaforma iNaturalist, effettuate con l’aiuto degli esperti e dei “cittadini scienziati”.
Isgrò e Berger sono stati ricevuti dal sindaco Pippo Midili al quale hanno consegnato una brochure contenente tutte le informazioni sia sulla giornata svoltasi nel weekend del 1° Maggio (29 Aprile-02 Maggio), in più di 400 città e oltre 40 paesi, sia la raccolta delle foto che sono state realizzate dai partecipanti.

Il Sindaco ha ringraziato i due rappresentanti dell’associazione Mu.Ma sottolineando come queste manifestazioni rappresentino “una opportunità straordinaria per la nostra città perché da un lato permettono di promuovere un habitat unico e al tempo stesso avvicinare i cittadini alla natura e scoprire la ricchissima biodiversità locale. Noi puntiamo molto sull’ambiente quale risorsa non solo da tutelare ma anche da promuovere per il rilancio economico della nostra città. Ambiente e turismo possono e devono rappresentare un binomio inscindibile, dal quale partire per generare un’economia giovane e dinamica”.