Back to Top
headerfacebook headerlinkedin headertwitter headerinstagram

Seguici su:

Accedi all'area personale

Servizi Anagrafici/Demografici/Elettorali

Uffici di riferimento: Ufficio Anagrafe (Sportello)

Descrizione Procedimento: Le persone che non possono presentarsi personalmente in Comune possono richiedere l’autentica di firma su atti o documenti a domicilio.

Destinatari del procedimento: Possono usufruire di questo servizio tutti i cittadini:

  • incapaci di deambulare
  • con una malattia grave
  • impossibilitati per altre cause come i reclusi o i religiosi appartenenti a ordini di clausura.

Per fare richiesta il richiedente o un delegato maggiorenne dovrà compilare apposito modulo e dichiarare l’esistenza dell’impedimento.

Tempi:  Non appena ricevuta la documentazione, il Comune comunicherà al richiedente il giorno in cui un incaricato si recherà al domicilio indicato.
Pagamenti: Il procedimento prevede il pagamento dell’imposta di bollo da €16,00  e dei diritti di segreteria/istruttoria.

Normativa

La dichiarazione di cambiamento di residenza da fuori Milazzo, viene effettuata mediante la presentazione di un’istanza il cui modulo è reperibile su questo sito in fondo alla pagina.  La predetta dichiarazione deve essere resa entro il termine di venti giorni dal cambiamento, previa presentazione di un documento di identità personale in corso di validità del cittadino interessato o, qualora il trasferimento riguardi un intero nucleo familiare, da un componente maggiorenne della famiglia anagrafica. Il cittadino straniero dovrà inoltre presentare il permesso/carta di soggiorno in corso di validità e il cittadino comunitario dimostrare i requisiti per il soggiorno.
Il dichiarante dovrà compilare il modulo inserendo le generalità, eventuali dati statistici e crocettando le voci interessate.

Il cambio di residenza può avvenire con subentro in alloggio libero o con sistemazione in alloggio occupato, nel qual caso sarà necessario indicare anche le generalità dell’occupante, la presenza o assenza di relazione di parentela e produrre copia del documento d’identità personale del medesimo. Persone o famiglie che coabitano nello stesso appartamento possono dar luogo a due distinte famiglie anagrafiche se tra i componenti delle due famiglie NON vi sono vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o vincoli affettivi.
La dichiarazione già resa sull’esistenza dei vincoli affettivi non può essere soggetta a continui ripensamenti. I vincoli stessi sono da intendersi cessati soltanto con il cessare della coabitazione.
I componenti della famiglia subentrante vanno ad aggiungersi, nell’ordine in cui sono indicati, ai componenti della famiglia già esistente. Non costituiscono famiglia anagrafica a sé stante i figli che si sposano e che continuano a coabitare con i genitori. Una famiglia anagrafica può essere composta anche da una sola persona.

L’Amministrazione, accolta l’istanza, dovrà:

  • verificare, tramite la Polizia Locale, che il cittadino risieda effettivamente ove dichiarato;
  • richiedere la cancellazione al Comune di provenienza (solo per provenienza da Italia).

Il Comune di Milazzo, per agevolare il cittadino, ha previsto che contestualmente all’istanza di trasferimento di residenza si effettui anche la dichiarazione per l’applicazione della tassa raccolta rifiuti compilando il modulo denominato “Mod. TARI”.

Presentazione della dichiarazione

L’istanza di cambiamento di residenza può essere presentata agli uffici anagrafici, sottoscritta dal dichiarante e corredata dal documento di identità personale, con le seguenti modalità:

  1. mediante presentazione allo sportello anagrafico
  2. mediante comunicazione con raccomandata all’indirizzo postale : Comune di Milazzo – Ufficio anagrafe  via F. Crispi, 1 98057 Milazzo (inviando i moduli di dichiarazione residenza e Mod. TARI corredati da copia del documento di identità personale)
  3. mediante invio dei moduli (dichiarazione residenza e Mod. TARI corredati da copia del documento di identità personale) a mezzo fax al numero 0909231324
  4. mediante invio telematico dalla casella di Posta Elettronica Certificata del dichiarante alla casella di Posta Elettronica Certificata protocollogenerale@pec.comune.milazzo.me.it
  5. mediante invio dei moduli recanti la firma autografa del dichiarante e la copia del documento di identità acquisiti mediante scanner tramite casella di posta elettronica all’indirizzo protocollogenerale@comune.milazzo.me.it

Se il cittadino è straniero dovrà essere inviata copia anche del permesso/carta di soggiorno di ciascun componente la famiglia anagrafica: tali documenti dovranno essere in corso di validità.
Per la sola iscrizione anagrafica, se il cittadino è comunitario dovrà anche dimostrare il possesso dei requisiti per il soggiorno.

Importante!

In caso di dichiarazioni non rispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente:

  • la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione
  • il rilievo penale della dichiarazione mendace

In caso di discordanza tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti il dichiarante sarà quindi segnalato alle autorità di Pubblica Sicurezza e sarà ripristinata la posizione anagrafica precedente

Documentazione da presentare   —–Documentazione da produrre per Cambio Residenza

Dichiarazione di Residenza  —–> Modulo per Dichiarazione di Residenza del dichiarante

Atto di assenso del genitore  —–> Modulo di assenso del genitore per figlio minore (in caso di trasferimento di un solo genitore)

Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà   —–> Modulo per dichiarazione generica da parte del richiedente

Allegato A  —–> Per cittadini stranieri  di Stati NON appartenenti all’Unione Europea

Allegato B   —–> Per cittadini stranieri  di Stati appartenenti all’Unione Europea

– Informativa e Circolari –

Decreto Legge 09/02/2012 n. 5  —–> Disposizioni in materia di semplificazione (Cambio di Residenza in tempo reale)

Abusivismo edilizio —–> Informativa

Uffici di riferimento: Ufficio Anagrafe (Sportello)

Descrizione Procedimento: I cittadini residenti nel comune che da segnalazioni non risultano più presenti nel territorio possono essere cancellati dall’anagrafe della popolazione residente per irreperibilità.

Destinatari del procedimento: Il cittadino che presenta l’istanza di cancellazione anagrafica di terzi deve essere direttamente interessato (es: proprietario dell’immobile, datore di lavoro, membro dello stesso stato di famiglia, ecc.).

Documentazione da presentare:

  • Segnalazione per cancellazione anagrafica;
  • Copia, non autenticata, di un documento di identità in corso di validità, di chi firma la segnalazione.

Costi: Gratuito.
Tempi: Accertata l’effettiva irreperibilità dei cittadini indicati nella segnalazione, il completamento dell’iter procedurale durerà circa un anno dalla data di notifica dell’avvio del procedimento di cancellazione alla persona/famiglia irreperibile. Nel corso di tale periodo saranno effettuati gli accertamenti di ufficio per verificare lo stato di irreperibilità.

Normativa e circolari

Uffici di riferimento: Ufficio Anagrafe (Sportello)

Descrizione Procedimento: L’autocertificazione dello stato di famiglia come suggerisce lo stesso nome è documento che qualsiasi cittadino può redigere da sè, quindi si autocertifica, in questo caso si parla di stato di famiglia quindi si tratta di un documento dove qualsiasi cittadino scrive da quali membri è composto il proprio stato di famiglia, cioè tutti gli individui che abitano nell’abitazione che si trova all’indirizzo di residenza specificato.

Oggi i cittadini hanno due possibilità di poter ottenere questo documento, la prima opzione è quella di recarsi presso il comune dove si risiede ed all’ufficio anagrafe presentare la richiesta del Certificato che attesta lo stato di famiglia, in questo caso il cittadino dovrà pagare i diritti al comune ed una marca da bollo e non sempre viene rilasciato subito.

La seconda possibilità che il cittadino ha per avere questo documento è quello di farlo in autonomia per questo prende il nome di Autocertificazione, entrambi i documenti hanno la stessa valenza legale, il vantaggio di quest’ultimo è sicuramente il risparmio in termini economici ed anche la celerità visto che possiamo stamparlo comodamente con la stampante che si ha in casa.

Lo stato di famiglia, va richiesto e/o autocompilato nei seguenti casi:

  • per ottenere assegni familiari;
  • per la compilazione del modulo ISEE;
  • per poter accendere un mutuo;
  • per aver accesso a una serie di benefici economici e fiscali.

Normativa di riferimento

Uffici di riferimento: Ufficio Anagrafe (Sportello) Stato civile (pianterreno)

Descrizione Procedimento: Il Certificato Storico Stato di Famiglia è un documento specifico che contiene le informazioni relative alla composizione del nucleo familiare risalente ad una data pregressa. La richiesta del certificato storico comporta un costo aggiuntivo di bolli pari ad € 5,16 per ogni persona presente sul Certificato.

Il Certificato Storico di Residenza è un documento che riporta le informazioni relative alla residenza pregressa in un determinato comune di residenza storica.

Normativa

Uffici di riferimento: Ufficio Anagrafe (Sportello pianterreno)

Descrizione Procedimento : Dichiarazione di fatti, stati e qualità personali che sono a diretta conoscenza dell’interessato.

Non si possono sostituire con tale dichiarazione l’espressione di volontà in questi casi ci si deve rivolgere a un notaio o al Tribunale.

Se presentata ad amministrazioni pubbliche o a gestori di pubblici servizi, non deve essere autenticata, ma semplicemente firmata davanti al dipendente addetto a ricevere la documentazione, oppure inviata con allegata la copia del proprio documento d’identità.

La firma autenticata è prevista solo per le dichiarazioni da presentare a soggetti privati.

Requisiti: Essere maggiorenne.

Documentazione Necessaria: Per l’autentica di firma occorre presentarsi muniti di documento di identità valido.

Costo: In carta libera € 0,26 occorre sempre specificare l’uso in esenzione del bollo per il quale viene richiesto. In carta legale € 0,52 piu 16,00 di marca da bollo che può essere assolta in modo virtuale. Per l’autentica di copia, se il documento è composto da più fogli occorre 1 marca da bollo ogni 4 facciate.

Normativa

Tempistica: Immediata.

Uffici di riferimento: Ufficio Elettorale (pianterreno)

Descrizione Procedimento: Le persone iscritte nelle liste elettorali del comune possono inviare al sindaco domanda di inserimento nell’albo dei presidenti, delle presidenti di seggio.

Chi può iscriversi:

    • Residenti nel comune;
    • Iscritti nelle liste elettorali comunali;
    • Diplomati della scuola media superiore.

Chi non può iscriversi:

    • Chi ha superato il 70° anno di età;
    • Dipendenti del Ministero dell’interno o delle poste e telecomunicazioni;
    • appartienti alle Forze armate in servizio;
    • appartienti al personale medico provinciale o al personale ufficiale sanitario;
    • Segretari comunali;
    • I dipendenti comunali degli uffici elettorali comunali;
    • Candidati alle elezioni per le quali si svolga la votazione.

Tempistica:  La domanda va presentata entro 31 ottobre di ogni anno.

Normativa di riferimento

Uffici di riferimento: Ufficio Elettorale (pianterreno)

Descrizione Procedimento: Le persone iscritte nelle liste elettorali del comune possono inviare al sindaco domanda di inserimento nell’albo desgli scrutatori di seggio.

Chi può iscriversi:

  • Residenti nel comune;
  • Iscritti nelle liste elettorali comunali;
  • Diploma di Scuola media.

Tempistica:  La domanda va presentata  entro il 30 Novembre dell’anno in corso.

Normativa di riferimento

Ulteriori informazioni

Ultima modifica il: 16 Marzo 2022