L’Albo pretorio era un luogo fisico dove il Comune affiggeva ogni atto, documento o avviso che deve essere reso pubblico, cioè diffuso, portato a conoscenza di tutti i cittadini.
Il motivo dell’esistenza dell’albo pretorio è proprio quello di rendere pubblico tutto quello che la pubblica amministrazione decide, contribuendo a renderne “trasparente” l’azione. In molti casi un atto della pubblica amministrazione non ha efficacia, cioè non ha validità legale, se non è pubblico o affisso in un luogo pubblico (appunto, l’albo pretorio).
L’albo pretorio comunale è il mezzo di pubblicità previsto dalla legge anche per altri casi diversi dalle comunicazioni dell’Amministrazione, come in alcune situazioni specifiche quali le pubblicazioni di matrimonio o il cambio del nome.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica il: 16 Dicembre 2021