Loading...

Cerimonia di consegna del Monastero delle Benedettine

Stampa E-mail Scritto il giovedì 09 agosto 2012 14.08

Si è svolta ieri la consegna del Monastero delle Benedettine. Una cerimonia sobria ed elegante nel corso della quale sono intervenuti i rappresentanti del mondo della cultura cittadina, assessori, consiglieri e cittadini. All’interno della chiesetta del SS. Salvatore il sindaco Carmelo Pino ha tenuto, assieme all’assessore alla Cultura, Stefania Scolaro e al prof. Dario Russo, coordinatore del gruppo di lavoro “Compagnia del Castello”, una conferenza stampa per fare il punto della situazione. “In questi due anni abbiamo lavorato sodo per superare le difficoltà esistenti – ha detto – e oggi possiamo mettere a disposizione dei cittadini un altro bene importante del nostro Castello. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per favorire la riconquista del monastero e di parte dell’area archeologica e coloro – i volontari della Compagnia del Castello, presieduta dall’avv. Alfredo Zappia e coordinati dall’esperto Dario Russo, che hanno approntato una programmazione per tentare di vivacizzare, anche nelle ore notturne, l’edificio conventuale sino ai primi di settembre”.

 

 

 

 Parole condivise dall’assessore Scolaro la quale ha parlato di “politica dei piccoli passi, ma sicuramente produttivi e concreti nell’intesse dei cittadini. D’ora in avanti milazzesi e turisti potranno fruire di uno degli edifici più interessanti del complesso fortificato e di assaporare nel contempo viste mozzafiato, come quelle osservabili affacciandosi alle finestre di quelle che un tempo furono le celle delle monache benedettine”.
Il prof. Dario Russo, dopo aver espresso il suo plauso a tutti coloro che gratuitamente si sono messi a disposizione per avviare quello che può essere considerato un nuovo modo di fruire e pensare il Castello, ha ribadito che la parola d’ordine deve essere “partecipazione”, sottolineando la necessità di fare sistema per coinvolgere operatori pubblici e privati,  attori del mondo economico produttivo locale, dal florovivaismo, all’agricoltura, all’artigianato, alla ristorazione, alle produzioni di eccellenza per far sì che la Cittadella Fortificata di Milazzo possa diventare una vetrina dell’eccellenza produttiva, artigianale e artistica siciliana, dove il visitatore possa godere di una antologia della storia e della cultura siciliana che possa fungere da vera e propria “presentazione sintetica” di molte delle peculiarità architettoniche, artistiche, storiche, culturali e umane che caratterizzano la nostra isola.
E già domani – venerdi 10 agosto - all'interno del monastero recuperato, la Compagnia del Castello inaugurerà una esposizione dei progetti relativi al recupero e alla fruizione della cittadella fortificata.
Un momento nel quale saranno rese note le iniziative pensare e sviluppate: dal l’impiego delle strutture e degli spazi, con relativa messa in sicurezza, dalla loro realizzazione alla gestione; ai pannelli descrittivi degli edifici; alla guida turistica; all’antologia fotografica. Nel corso della serata il gruppo di scrittura creative e lettura consapevole "Castello di carta", attivo a Milazzo già da due anni parteciperà con una propria performance avente per titolo "Notte di fiabe, storie, leggende e avventure per Mille e un Castello", animata da Loredana Celebre, Lara Gitto, Alessandro Di Bella, Graziella Giorgianni, Cinzia Vinci, Cettina Bucca, Rosa Parisi, Antonella Giunta, Elena Grasso e Claudia Maio.

Le normali visite saranno possibili tutti i giorni (escluso lunedì) dalle 8,30 alle 13,30.
Nel pomeriggio ci sarà una diversificazione oraria. Infatti, dal martedì al giovedì la visita potrà avvenire dalle 16,30 alle 21,30, mentre il venerdì, il sabato dalle 18 all'una di notte e la domenica dalle 18 alle 24.
Non solo visite però: Dario Russo ha annunciato che dalla seconda metà del mese di agosto, fino al mese di settembre, il castello ospiterà piccoli eventi, a costo zero, allo scopo di riabituare i milazzesi a fruire abitualmente del loro bene più prezioso.