Loading...

Consiglio approva modifica regolamento uso acqua potabile

Il consiglio comunale ha approvato  la proposta di delibera per la modifica dell’art.30 del regolamento per l’uso e la distribuzione dell’acqua potabile.

 

Prima dell’adozione del provvedimento è stato necessario superare l’impasse che si era creata su un subemendamento presentato da diversi consiglieri della stessa maggioranza. Alla fine è arrivato il sì dei consiglieri che supportano la giunta Formica con 14 voti favorevoli e 6 contrari. Un atto che di fatto ha modificato solo l’articolazione dell’emendamento Foti-Spinelli nella parte riguardante la rateizzazione, ma che è pure giovato – come ha spiegato la consigliera proponente Paola Abbagnato – ad armonizzare, “con senso di responsabilità, tutta la regolamentazione in discussione”. Di diverso avviso la minoranza che ha deciso di abbandonare l’Aula prima della votazione. “Il Consiglio è stato impegnato in 5 sedute – ha affermato Pippo Midili - per dire che quello che vale è il regolamento generale delle entrate, che il consiglio aveva già approvato il 14 febbraio e che di fatto assorbe ogni altra modifica regolamentare”.  Nel corso del dibattito è intervenuto il sindaco Giovanni Formica evidenziando che la norma approvata è finalizzata ad aiutare i cittadini che non hanno cambiato l’intestazione del contratto, «per cui si favorisce la voltura entro i 30 giorni – ha detto – senza far pagare le spese di cui all’art.9 del regolamento».  Superata la questione sub-emendamento, con i 16 voti della maggioranza, astenuto Oliva e contrari: Piraino, Magliarditi, Coppolino e Lydia Russo, il Consiglio ha approvato l’intera proposta di delibera con tutti gli emendamenti, dichiarandola esecutiva.